La lingua degli altri

Bisognerebbe intendersi su cosa sia la lingua corretta. Le lingue le creano i poveri e poi seguitano a rinnovarle all’infinito. I ricchi le cristallizzano per poter sfottere chi non parla come loro. O per bocciarlo.[1]

In queste parole dei ragazzi di Barbiana vedo alcune questioni di grande attualità,
anche se non siamo più tanto abituati a porsi i problemi in termini di poveri e ricchi. Continua a leggere