Per favore, risolvete il problema morte: “Essere una macchina” di Mark O’Connell

Essere una macchina, Mark O’Connell
(Adelphi, 2018 – trad. Gianni Pannofino)

oconnellSono passati solo pochi giorni da quando vi abbiamo parlato di The game di Alessandro Baricco. Il saggio dello scrittore torinese condivide più di un aspetto con Essere una macchina, opera prima del giornalista e scrittore irlandese Mark O’Connell. In particolare, ad accomunare i due libri è il macro-tema della riflessione sulla tecnologia e sui suoi rischi, nonché sulle motivazioni degli artefici (tutti ingegneri, maschi, bianchi e americani) della “rivoluzione digitale”. L’obiettivo su cui è puntata l’analisi di O’Connell, tuttavia, è meno generale e più inquietante.

Continua a leggere

“Anna sta mentendo”, ovvero l’amore ai tempi di WhatsApp

Anna sta mentendo – Federico Baccomo
(Giunti)

 cop_high_Anna_sta_mentendoSmartphone e tecnologia fanno ormai parte della vita quotidiana di ognuno di noi, sia in ambito privato che lavorativo. Ne fa un’esperienza particolarmente forte Riccardo Merisio, il protagonista del recente romanzo di Federico Baccomo Anna sta mentendo, edito da Giunti lo scorso aprile. L’idea tanto semplice quanto geniale (e inquietante) che ruota attorno alla vicenda consiste nell’esistenza di un’applicazione chiamata WhatsTrue, una sorta di add-on per WhatsApp che è in grado di segnalare se il proprio interlocutore ha scritto o meno la verità digitando un messaggio in chat.

Continua a leggere