Antigone, la disobbedienza e la disambientazione

Nostra sorella Antigone, di Elena Porciani

Se mi si chiedesse di parlare dei modelli e dei personaggi che hanno formato la mia persona e il mio sistema di valori durante l’adolescenza, non potrei non citare l’Antigone di Sofocle. Il mio primo incontro con quest’eroina è avvenuto a scuola, durante una lezione di letteratura greca, e complice l’entusiasmo dell’insegnante sono stata subito accesa di entusiasmo dalla forza maestosa e pulsante di quest’eroina e ancor più mi ha entusiasmata il fatto che si trattasse di una figura femminile forte e positiva: considerando che l’idolo della mia infanzia è Mulan, è semplicemente naturale che nella mia adolescenza di classicista io abbia deciso di emulare Antigone.

Continua a leggere

Lettere del ritorno: la dichiarazione poetica di von Hofmannsthal

Lettere del ritorno, Hugo von Hofmannsthal
(Villaggio Maori Edizioni)

Spendere parole per introdurre Hugo von Hofmannsthal potrebbe apparire superfluo: si tratta senza dubbio di uno dei maggiori scrittori austriaci ed europei del secolo scorso, importante autore per il teatro ma non solo. E se le sue opere per il teatro e per la lirica imagessono senz’altro note, tradotte e commentate, nella sua vasta produzione molte altre sono le perle che restano nascoste al grande pubblico, magari perché poco tradotte e pertanto lasciate appannaggio del nugolo di esperti germanisti.

È il caso delle Lettere del ritorno, da poco pubblicate in Italia dalla casa editrice indipendente Villaggio Maori. Corredate di un prezioso apparato introduttivo sull’opera in sé nonché sulla figura di von Hofmannsthal, e con una rigorosa e precisa traduzione, quest’edizione ha il pregio di portare finalmente in Italia un’opera nascosta del grande scrittore austriaco. Continua a leggere