Quando l’idillio si rompe, il barbaro ride

La risata del barbaro, Sema Kaygusuz
(Voland, 2020 – Trad. di Giulia Ansaldo)

In un alberghetto sul Mar Egeo, i numerosi vacanzieri si stanno godendo le loro meritate ferie. C’è chi gioca a okey, chi prende il sole sulla spiaggia leggendo, chi preferisce starsene sul molo a chiacchierare con i soli piedi a bagno. Sembra che niente possa scalfire l’atmosfera idilliaca che si respira all’Hotel Colomba Blu, almeno fino a quando, una sera durante una passeggiata in solitaria, Turgay, ospite insieme a sua moglie, non si arrischia a svuotare la propria vescica in mare, provocando lo sconcerto di chi assiste alla scena.

Continua a leggere

La labirintica natura della memoria umana

Labirinto, Burhan Sönmez
(nottetempo, 2019 – Trad. Nicola Verderame)

copertinaLabirinto è la storia di Boratin, un affascinante e talentuoso cantante blues che tenta il suicidio gettandosi dal Ponte sul Bosforo, sopravvive a questo gesto estremo e si risveglia in ospedale: se l’è cavata con qualche costola rotta, ma ha perso la memoria, e non riesce a ricordare non solo il motivo per cui aveva deciso di farla finita, ma tutto il suo passato e la sua identità. Dimesso dall’ospedale, Boratin è costretto a tornare alla vita di tutti i giorni, nonostante non sappia pià nulla della Istanbul in cui vive, dei suoi affetti e di se stesso. Continua a leggere

L’ultimo romanzo della più importante scrittrice turca contemporanea secondo Orhan Pamuk

Tre figlie di Eva, di Elif Shafak

Ci sono libri che si pianifica di leggere da lungo tempo sperando di trovarci dentro qualcosa di nuovo ed esaltante e libri che, semplicemente, ci capitano tra le mani nel momento giusto, pronti a soddisfare la curiosità e il desiderio che ci tormentavano in quel periodo e che non immaginavamo di poter incontrare tra quelle pagine. Tre figlie di Eva, per me, è stato uno di questi libri: ultimamente cercavo letture mediorientali che parlassero di Islam e di immigrazione e a dir la verità ho cominciato questo libro senza intuire che vi avrei trovato proprio questi argomenti. Continua a leggere