Niels Lyhne: il ritratto di una e mille nostalgie

Niels Lyhne, Jens Peter Jacobsen
(Iperborea, 2017 – Trad. M. Svendsen Bianchi)

NIELS2Jens Peter Jacobsen doveva essere una persona malinconica. Solo le persone malinconiche sanno descrivere così bene la loro malinconia. E la nostalgia, che è sua parente stretta. E i lettori malinconici sanno rendersi conto di quando una malinconia è raccontata da un proprio simile. Io sono un prototipo di lettore malinconico. Continua a leggere

Isola: alle Far Oer con l’ultimo romanzo Iperborea

Isola
Siri Ranva Hjelm Jacobsen

(Iperborea, 2018, trad. Maria V. D’Avinio)


Nessun uomo è un’isola
diceva nel ‘600 il religioso inglese John Donne, in una frase che Hemingway avrebbe reso celebre. La scrittrice danese Siri Jacobsen, invece, sembra ribaltare tutto. L’isola, le isole del suo romanzo (appena pubblicato da Iperborea), in fin20180212170323_290_coverisola dei conti hanno tante affinità con gli uomini; e soprattutto con la voce narrante di questa storia – alter ego d’ispirazione biografica dell’autrice.
Sono isole permeate da una visione popolare, mitica, magica, che le vede quali galleggianti, che nascono in un giorno e altrettanto velocemente possono scomparire, isole senza una posizione fissa, prive di appartenenza.

“Alcune isole erano solo di passaggio… Venivano dal mare. Altre avevano una loro rotta, erano come uccelli migratori e ricomparivano sempre nello stesso luogo.” Continua a leggere