Libri sotto l’ombrellone – Ircocervo edition

Ogni anno, decine di lettori si aggirano fra gli scaffali delle librerie, leggono recensioni su recensioni, riempiono e svuotano il carrello su Amazon o IBS. In decine di case, prima delle ferie, risuona la fatidica domanda: “Cosa leggo durante le vacanze?”
C’è chi acquista il thriller del momento, chi intende smaltire la propria TBR, chi raccoglie il proprio coraggio e sceglie I fratelli Karamazov.
Chi invece non riesce a decidere, stia tranquillo: qui può trovare cinque titoli (testati e garantiti) da portare in vacanza.

Continua a leggere

Autocritica di una accumulatrice di libri

Fra le molte novità della mia nuova vita in una grande città c’è la vicinanza con una enorme biblioteca in cui posso procurarmi praticamente qualsiasi libro mi passi per la testa.

Sono per natura una lettrice polifonica e raramente sul mio comodino ci sono meno di due libri, quindi si può ben immaginare quale nefasto effetto abbia avuto questa improvvisa ricchezza di possibilità sul peso che la mia nuova, piccola libreria è costretta a sopportare.

Continua a leggere

“Riccardin dal ciuffo”, la straordinaria rivisitazione firmata Amélie Nothomb

Riccardin dal ciuffo – Amélie Nothomb
(Voland)

9788862430722_0_0_1434_80Riccardin dal ciuffo, pubblicato in Italia da Voland nel 2017, è l’ultima pubblicazione di Amélie Nothomb ed è anche una delle poche ad essere meno in linea di altre, per struttura e contenuti, con la poetica cui la scrittrice ha ormai abituato i suoi lettori più affezionati.

A differenza di numerose sue opere, infatti, la possibile conclusione e il contenuto stesso del romanzo sono suggeriti in maniera abbastanza allusiva dal titolo, che rimanda apertamente all’omonima fiaba di Perrault.

Continua a leggere

Aperta nuova libreria in Italia che regala libri ai visitatori

A Trieste, proprio alle spalle del castello di S. Giusto e dell’omonima cattedrale, da qualche mese ha aperto una libreria anomala: chi entra non può né comprare né vendere libri. I venti metri quadrati di Libribelli, infatti, sono dedicati esclusivamente a chi legge per passione, non per denaro.

Il Libraio
Fonte: Il Libraio

Basta entrare per accorgersi che l’atmosfera un po’ retrò della neoattività non ha niente a che vedere con le grandi catene a cui si è abituati oggi: ci si aggira fra gli scaffali guardandosi intorno quanto si vuole, con una soffusa musica in sottofondo e una piccola stufa accesa in un angolo, dimenticandosi del chiasso cittadino, della frenesia quotidiana e soprattutto dei prezzi di copertina. Ci si concentra sui titoli e su quello che evoca ogni singolo volume, nient’altro.

Continua a leggere