2017: bilancio di un anno bellissimo, ed ora verso nuovi orizzonti!

In un anno possono cambiare tante cose, che siano nel bene o nel male. Chissà quante novità sono entrate a far parte della vostra vita.

Di solito è questo il momento dell’anno in cui ognuno ripensa a quanto gli sia capitato e trae delle conclusioni. Vogliamo farlo anche noi, e, consapevoli di quanto la trasparenza sia fondamentale, desideriamo rendere tutti voi partecipi di quanto ci è accaduto, corredando il tutto da informazioni e statistiche curiose.

Ora che il 2017 è definitivamente terminato, possiamo dire che si è trattato di un anno importantissimo per il Rifugio dell’Ircocervo. Tantissimo è accaduto, anche di stravolgente.

Innanzitutto al Viandante sul mare di nebbia e alla Dama con l’unicorno si sono finalmente aggiunti nuovi amici a collaborare: La ragazza con l’orecchino di perla, Guernica, La sposa del vento e Relatività (è vero che ormai firmiamo gli articoli con i nostri nomi, e nella sezione A proposito di noi trovate chi siamo, eppure rinunciare a chiamarci come delle opere artistiche proprio non ci va!)
Il team del Rifugio conta adesso 6 persone! Insieme si lavora meglio, aumentano le idee e soprattutto le ambizioni, le aspettative, la voglia e la possibilità di creare belle cose per tutti voi che ci leggete, e leggendoci ci sostenente, ci date la forza e la voglia di continuare così, di fare sempre più del nostro meglio.

Siete diventati tantissimi voi che ci seguite, su Facebook siamo arrivati a 1337 fans, qui sul sito abbiamo avuto una marea di visite, come illustreremo meglio più in fondo.
Abbiamo anche avuto il piacere e l’onore di ospitare nel Rifugio vari scrittori a cui abbiamo rivolto le nostre interviste e che vogliamo ora ringraziare ad uno a uno.

Vanni Santoni
Omar di Monopoli
Marco Rossari
Wanda Marasco

Francesca Manfredi
Laura Pugno
Chiara Marchelli
Philip Roth
Silvana Grasso
Claudio Volpe

Anche nelle nostre vite private è successo di tutto: lauree, trasferimenti, esperienze all’estero, riconoscimenti, molta scrittura. Tre di noi hanno anche avuto il privilegio di far parte della Giuria dei Trecento del Premio Campiello, e si è trattato di una esperienza molto formativa.

Abbiamo letto molto, alcuni libri saranno indimenticabili, nel bene e nel male, come abbiamo raccontato qui parlando delle letture più memorabili del 2017.

E adesso diamo un po’ di numeri…

Abbiamo ricevuto nell’arco dell’anno 34569 visite, provenienti da 99 paesi del mondo. E ancora non ci capacitiamo di come in Honduras, Micronesia, Tagikistan oppure nel Kuwait o in Tanzania ci sia gente che sia capitata a leggere i nostri articoli (capendoci poi cosa?). Mah, sono i misteri della vita.
(Se la geografia vi affascina, questa la mappa completa, in giallo i paesi che si sono connessi con noi, in rosso il paese più connesso, e non ne facciamo mistero, è l’Italia).

ImmagineNella top10 dei paesi che hanno raggiunto il Rifugio ci sono, in ordine:

  1. Italia
  2. Stati Uniti
  3. Francia
  4. Germania
  5. Regno Unito
  6. Spagna
  7. Svizzera
  8. Brasile (seriously?)
  9. Belgio
  10. Russia

Gli articoli:
142 gli articoli pubblicati nel 2017.
Quello che ha riscosso maggiore successo raggiungendo 4814 letture è stata la nostra Guida dell’aspirante scrittore, nella quale Vanni Santoni ci ha sviscerato tutto quel che è necessario sapere per poter ambire a un esordio nel panorama editoriale. Quello che ha riscosso invece meno successo l’abbiamo dimenticato anche noi, evidentemente così meritava.

Ecco i primi 10:
1. Guida dell’aspirante scrittore: tutti i segreti e retroscena dell’editoria per l’esordio
2. Classifica dei maggiori scrittori italiani (meno noti)

3. “Sono puri i loro sogni”, dice Matteo Bussola ai genitori…
4. Wordsworth e i Segni dell’Immortalità
5. I 110 migliori libri italiani degli ultimi 200 anni
6. Aperta nuova libreria in Italia che regala libri ai visitatori
7. Perché la scelta di Ishiguro mostra tutti i limiti del Nobel
8. I 10 libri imperdibili del 2017
9. Lettere, sospiri e gonne fruscianti
10. I Pinguini Tattici Nucleari e le (improbabili) strategie della tenzone

I Social:
il 2017 ci ha visti diventare molto più social. Alla presenza su Facebook si è aggiunta quella molto importante su Twitter e ci siamo tolti lo sfizio di essere anche su Instagram; sui quali vi consigliamo caldamente si seguirci, altrimenti potete pentirvene un giorno, e questo non è mica bello.

A gennaio 2017 eravamo solamente in due, adesso siamo in 6 e con un seguito ben maggiore. Sempre resta la voglia di dare il nostro punto di vista sincero, autentico, indipendente e, si spera, interessante sulla letteratura e le realtà editoriali. Ma fermarci non ci piace, perché vogliamo crescere, migliorare, andare oltre, non ci accontentiamo, e speriamo che il 2018 sia all’altezza delle nostre ambizioni. D’altronde, ad essere sinceri, siamo ancora a niente…

Eppure per 6 ragazzi che fanno tutto questo per passione, ritagliandosi il tempo tra lo studio per un esame e l’altro, tutto questo, o meglio tutti voi che ci leggete siete qualcosa di grandioso, e non lo diciamo solo per entrare nelle vostre grazie (confidiamo nella illusione di esserci già, eh eh).

A tutti voi auguriamo un 2018 ricco di soddisfazioni, piacevoli sorprese, belle letture e tanta serenità. Nella speranza che possiamo ancora avervi come nostri ospiti nel Rifugio dell’Ircocervo.

PS.
E va bene, lo ammettiamo, uno degli autori che abbiamo detto di aver intervistato non l’abbiamo intervistato davvero. Se non ve n’eravate accorti, non fa niente; oppure se il signore in questione non vi sembrava così alieno alle nostre possibilità, allora grazie.

2 risposte a "2017: bilancio di un anno bellissimo, ed ora verso nuovi orizzonti!"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...