Intervista a Francesca Manfredi, Premio Campiello Opera Prima con “Un buon posto dove stare”

cover_ManfrediI racconti in Italia non vendono”, sostengono agenti letterari, editori, responsabili del mercato del libro. Sta di fatto, però, che quando sono scritti bene vincono almeno un buon premio letterario.

È il caso di Francesca Manfredi, ex allieva presso la Scuola Holden e ora insegnante di Narrazione nella stessa struttura a soli 29 anni, che quest’anno ha pubblicato con La Nave di Teseo il suo primo libro: Un buon posto dove stare. Ha partecipato al Premio Campiello 2017 con i suoi 11 racconti ed è stata la vincitrice della sezione Opera Prima, ottenendo peraltro l’immediato apprezzamento della critica.

Oggi scambiamo quattro chiacchiere con lei a proposito della sua opera e della sua professione di scrittrice e insegnante.

Continua a leggere

“Anna sta mentendo”, ovvero l’amore ai tempi di WhatsApp

Anna sta mentendo – Federico Baccomo
(Giunti)

 cop_high_Anna_sta_mentendoSmartphone e tecnologia fanno ormai parte della vita quotidiana di ognuno di noi, sia in ambito privato che lavorativo. Ne fa un’esperienza particolarmente forte Riccardo Merisio, il protagonista del recente romanzo di Federico Baccomo Anna sta mentendo, edito da Giunti lo scorso aprile. L’idea tanto semplice quanto geniale (e inquietante) che ruota attorno alla vicenda consiste nell’esistenza di un’applicazione chiamata WhatsTrue, una sorta di add-on per WhatsApp che è in grado di segnalare se il proprio interlocutore ha scritto o meno la verità digitando un messaggio in chat.

Continua a leggere