“Di sangue e di ghiaccio” e di piacevoli sorprese

Di sangue e di ghiaccio, Mattia Conti
(Solferino Libri, 2018)

cover

Classe 1989, vincitore nel 2011 della XVI edizione del Premio Campiello Giovani, Mattia Conti è in libreria con il romanzo Di sangue e di ghiaccio. Si tratta di un doppio esordio: l’opera è edita dalla Solferino Libri, casa editrice di recente fondazione legata, fin dal nome, al Corriere della Sera.

Lecco, 1891. Ranocchia, aspirante attore teatrale, pare essere impazzito: da sempre sgraziato e balbuziente, ha cominciato a parlare da solo, grida e canta, ha strane convulsioni. Quando viene ritrovato nudo e mezzo morto sulle rive del lago, i suoi genitori e il suo mentore, l’impresario Baldo Bandini, si vedono costretti a farlo internare al San Martino, la pazzeria di Como.

Continua a leggere

“Occhi blu capelli neri”, il capolavoro troppo poco noto di Marguerite Duras

Occhi blu, capelli neri – Marguerite Duras
(Feltrinelli)

9788807886423_quartaIl grande pubblico italiano non sempre la conosce e, nei casi in cui invece con Marguerite Duras abbia una certa familiarità, la associa prevalentemente a L’amante e a L’amante della Cina del nord. La vincitrice del Prix Goncourt 1984, però, è autrice di numerose altre opere, fra le quali spicca Occhi blu capelli neri, edito in Italia da Feltrinelli nel 1989 con una traduzione curata da Laura Frausin Guarino.

Continua a leggere

“O ffuoco a mmare” di Raffaele Pisani, delicato esempio di poesia contemporanea in napoletano

‘O ffuoco a mmare – Raffaele Pisani
(Cuzzolin)

2018-02-02-13-36-00Leggere Raffaele Pisani nel 2018 significa approcciarsi a un genere che non va assolutamente di moda, da parecchi punti di vista e che risulta, dunque, più che affascinante. ‘O ffuoco a mmare è, infatti, non solo una raccolta di componimenti in versi, ma soprattutto un’opera scritta interamente in dialetto e tenuta insieme da una grande parola-chiave: l’amore.

Continua a leggere

“Il mare dove non si tocca”, romanzo di formazione di Fabio Genovesi

Il mare dove non si tocca – Fabio Genovesi
(Mondadori)

47d7327b-e5b7-434b-be53-6df20576a014_medium_pSarà forse per via del momento storico, sarà per l’opprimente bisogno di sentirci adulti che ci impone di continuo la convivenza sociale, ma sta di fatto che i romanzi dedicati a storie d’infanzia catturano l’attenzione e diventano spesso delle piccole perle che tanto i più grandi quanto chi sta ancora crescendo guarda con interesse in vetrina e, prima o dopo, alla fine compra e legge.

Il mare dove non si tocca di Fabio Genovesi, uscito per Mondadori a settembre 2017, ne è un ottimo esempio. Si tratta, infatti, di una storia che parte da quando il protagonista non va ancora neppure a scuola, ovvero quel momento dell’esistenza in cui l’universo personale coincide con il nucleo familiare e con i suoi componenti.

Continua a leggere

“Le nostre anime di notte”, l’epilogo letterario di Kent Haruf

Le nostre anime di notte – Kent Haruf
(
NN Editore)

7523735_2255041E poi ci fu il giorno in cui Addie Moore fece una telefonata a Louis Waters. Era una sera di maggio, appena prima che facesse buio“. Comincia così Le nostre anime di notte, l’ultimo romanzo di Kent Haruf, morto due anni, ed edito in Italia nel 2017 da NN Editore. Comincia come una storia informale raccontata a un piccolo gruppo di amici, o come un episodio strambo, che sicuramente incuriosisce e appassiona, ma che dopotutto non ha chissà quali pretese.

E continua con lo stesso tono confidenziale, come se l’autore conoscesse i suoi lettori da sempre, e come se loro da sempre conoscessero Addie e Louis, e come se perfino Addie e Louis si conoscessero da una vita intera. Sì, perché i protagonisti di questo romanzo ambientato nella cittadina di Holt, in Colorado, sono già entrambi in pensione. Lei è vedova e ha un figlio la cui situazione sentimentale e lavorativa è in crisi, lui è un ex docente di liceo vedovo a propria volta. Si conoscono a malapena in quanto vicini, eppure arriva il giorno in cui Addie va a trovare Louis e gli dice di punto in bianco: “Mi chiedevo se ti andrebbe qualche volta di venire a dormire da me“.

Continua a leggere

“Se mi tornassi questa sera accanto”, il delicato romanzo di Carmen Pellegrino

Se mi tornassi questa sera accanto – Carmen Pellegrino
(Giunti)

65369vSe mi tornassi questa sera accanto
lungo la via dove scende l’ombra
azzurra già che sembra primavera,
per dirti quanto è buio il mondo e come
ai nostri sogni in libertà s’accenda
di speranze di poveri di cielo,
i
o troverei un pianto da bambino
e gli occhi aperti di sorriso, neri
neri come le rondini del mare.

Si apre con questa poesia di Alfonso Gatto dal titolo A mio padre il secondo romanzo della “abbandonologa” Carmen Pellegrino, romanzo che dal primo verso del componimento prende il titolo e l’atmosfera tutta. La storia pubblicata pochi mesi fa da Giunti, infatti, è incentrata sul rapporto sfilacciato fra un padre e una figlia, che include quello con la moglie/madre e quello, più in generale, con la famiglia d’origine, in un equilibrio sempre faticoso fra il maschile e il femminile.

Continua a leggere

L’onirico e pungente ritorno di Stefano Benni in libreria con “Prendiluna”

Prendiluna – Stefano Benni
(Feltrinelli)

9788807032400_quartaStefano Benni è tornato in libreria il mese scorso con un romanzo che già dal titolo ha tanto da suggerire per fantasia e novità: Prendiluna, edito da Feltrinelli e già in corso di presentazione in tutta Italia. Si tratta di una storia nel più autentico stile dell’autore, una visione onirica e fiabesca calata in una modernità agguerrita e strampalata, in cui il reale e l’immaginario – più che mescolarsi – si tengono per mano.

Ai lettori più affezionati ricorderà forse le atmosfere di Saltatempo o di Stranalandia, con un gusto per la contemporaneità che è lo stesso di Achille pié veloce o di Baol, e con la medesima incredibile freschezza de Il bar sotto il mare o di Margherita Dolcevita. Un saggio mélange di elementi narrativi e testuali, creativi e dialogici, in cui ciascun personaggio è una rivelazione, un unicum ai limiti del surreale e al contempo del più bieco realismo.

Continua a leggere

“Riccardin dal ciuffo”, la straordinaria rivisitazione firmata Amélie Nothomb

Riccardin dal ciuffo – Amélie Nothomb
(Voland)

9788862430722_0_0_1434_80Riccardin dal ciuffo, pubblicato in Italia da Voland nel 2017, è l’ultima pubblicazione di Amélie Nothomb ed è anche una delle poche ad essere meno in linea di altre, per struttura e contenuti, con la poetica cui la scrittrice ha ormai abituato i suoi lettori più affezionati.

A differenza di numerose sue opere, infatti, la possibile conclusione e il contenuto stesso del romanzo sono suggeriti in maniera abbastanza allusiva dal titolo, che rimanda apertamente all’omonima fiaba di Perrault.

Continua a leggere