“Le donne di troppo” sono ancora tra noi

le donne di troppoNascosto all’ombra di illustri contemporanei come Thomas Hardy, costretto a destreggiarsi in una Londra già vividamente reinventata da gente del calibro di Charles Dickens e William Thackeray e a maneggiare un tipo di trama tanto caro a Jane Austen, non c’è da sorprendersi se non avete mai sentito nominare George Gissing, romanziere vittoriano dalla vita tormentata cui la storia e la critica non hanno concesso una fama imperitura. Eppure Gissing è l’autore di uno dei romanzi più sorprendenti e moderni sulla questione femminile che siano mai stati scritti: si tratta di Le donne di troppo, che possiamo da un paio d’anni trovare in libreria nella traduzione di Vincenzo Latronico grazie alla casa editrice La tartaruga. Continua a leggere

“Donne in traduzione”, ovvero la traduzione delle donne da ogni punto di vista

Donne in traduzione, E. Di Giovanni, S. Zanotti (a cura di)
(Bompiani, 2018)

40b6642410a24a1384a6d8f545f5d905b08533Raccolta di saggi fresca di stampa, Donne in traduzione è in libreria dal 4 luglio e rappresenta una pietra miliare imprescindibile nell’evoluzione dei Cultural studies e dei Gender studies applicati ai Translation studies: un approfondimento, insomma, che riguarda a 360 gradi tanto la traduzione letteraria quanto l’universo della femminilità, oltre a quello della traduzione delle donne.

Continua a leggere

“Un romanzo inglese”, opera femminista firmata Stéphanie Hochet

Un romanzo inglese – Stéphanie Hochet
(Voland, 2017 – Traduzione di R. Lana)

9788862433129_0_0_300_75

Un romanzo inglese è la terza prova letteraria di Stéphanie Hochet, data alle stampe nel 2015 e arrivata in Italia alla fine del 2017, grazie alla traduzione di Roberto Lana edita da Voland. Una storia che fin dal titolo specifica la propria natura e che contemporaneamente la nega: benché l’autrice sia francese, infatti, l’opera si inserisce a buon diritto nella narrativa post-vittoriana.

Continua a leggere

“Marie aspetta Marie”, la riscoperta di Madeleine Bourdouxhe dopo 80 anni

Marie aspetta Marie – Madeleine Bourdouxhe
(Adelphi)

88f09bd54342ab28238bf0df938f4bac_w240_h_mw_mh_cs_cx_cyL’amore batte secondo le pulsazioni del tempo, come battono tutte le cose viventi. Si rafforza o si sgretola, declina e si risolleva. Se è vivo può morire. Ed è questo il suo bello. Una cosa è grande e commovente solo quando contiene una possibilità di morte“. Marie lo capisce in un giorno d’estate, quando per caso si distrae dal sentimento che prova per il marito Jean e improvvisamente si ritrova a guardare negli occhi un giovane ragazzo sdraiato accanto a lei, in Costa Azzurra.

Continua a leggere

Naomi Alderman racconta il potere e il fascino del male

Ragazze elettriche, di Naomi Alderman

(nottetempo, 2017)

Un buon libro dovrebbe essere basato su una bella idea e una storia che funziona: solitamente senza una delle due componenti è difficile creare un’opera memorabile.
Ragazze elettriche, il romanzo di Naomi Alderman edito da nottetempo ad ottobre 2017 e vincitore del prestigioso Baileys Women’s Prize 2017, costituisce un’eccezione. Continua a leggere